Ultime Notizie / Letzte News

Motto del mese / Motto des Monats

 

 Rispettare lo sviluppo psico-affettivo dell’altro libero, è l’unica medicina di un rapporto umano sano, in cui amiamo e siamo amati senza costrizione e in libertà felice”. (Marwan Youssef).

 

 

Riflessione del mese / Impuls des Monats

 

 

Fratelli e sorelle,

   L’Uomo è un essere dotato del potere dell’intelletto che gli permette di accumulare e comprendere le sue esperienze passate. Tale processo provoca in lui conseguentemente una crescita sia psicologica (maturazione, intelligenza ecc.) che affettiva (gusto, piaceri ecc.). Ciò si chiama lo sviluppo psico-affettivo.

Per questo, l’Uomo è un essere dinamico che si evolve continuamente: ad. es. l’amico che conoscevi all’età di 18 anni, non sarà lo stesso dopo un esperienza positiva o drammatica. Lo stesso vale anche per due che si amano: i loro gusti cambiano col tempo, i loro piacere e il loro modo di vedere e percepire certi gesti cambiano ugualmente.

Nella vita siamo davanti ad una delle due realtà:

1. La persona (amico, marito, moglie, figli, genitori) che a un certo momento si ferma di evolversi, e si rinchiude dentro un periodo immobile, dove il tempo sembra essere fermato. Con tale persona non-aggiornata, la vita diventa una sfida e conflitto di coscienza, poiché, da una parte non si può più lasciare imprigionato/a con lui/lei; dall’altra parte andando avanti, significa lasciarlo/la dietro. È proprio in quel momento lì, che il divorzio caratteriale inizia, e dà nascita a problemi irrisolvibili oramai.

2. La persona (amico, marito, moglie, figli, genitori) che si evolve facilmente ed ha la capacità adattiva notevole. Tale persona resta sempre giovane, Uptodate, e capace di vivere pienamente, crescendo di giorno in giorno. Teoricamente, questa persona deve essere felice (con tutti gli alti e bassi), soddisfatta e capace di cogliere l’occasione. Il suo problema rimane tuttavia, quando gli altri non si lasciano sviluppare e quindi la sensazione dell’isolamento diventa insopportabile. Allora, il risultato è uguale a quello del primo caso, ossia il divorzio caratteriale dall’altro.

Rispettare lo sviluppo psico-affettivo del partner, dell’amico oppure del figlio/figlia, è il metodo più efficace di salvare i rapporti umani e farli maturare. Solo così, rimaniamo i vecchi amici e i vecchi amorosi. Qualora capissi, che l’altro deve avere la scelta libera ogni giorni di voler rimanere al mio fianco, allora sarò capace di riconoscere il suo sviluppo e vice versa, e di motivarmi nell’intraprendere anch’io questo camino psico-affettivo che mi permette di seguirlo/la, ed accompagnarlo/la il lungo possibile.

 

A tutti auguro una vita felice e positiva accompagnata dal/la partner e/o dal/la amico/a di fiducia liberamente scelta.

 

 

                                       P. Marwan Youssef