Ultime Notizie / Letzte News

Motto del mese / Motto des Monats

 

“Non smettere di imparare: sia tua cura accrescere ciò che sai. Raramente la sapienza è data dalla vecchiaia”. (Catone il Censore 234-149 a.C).

 

Riflessione del mese / Impuls des Monats

 

“E io pregherò il Padre ed egli vi darà un altro Paràclito perché rimanga con voi per sempre, lo Spirito della verità [...]” (Gv 14,16-17a)

 

Carissimi/e,

Questo mese, oltre all’ascensione, festeggiamo la

seconda più grande festa biblica cristiana, e cioè, la Pentecoste. Il termine proviene dal greco e significa: cinquantina, giacché accade dopo 50 giorni dalla pasqua. Nella tradizione ebraica viene chiamata la festa delle settimane, poiché accade 7 settimane (7 volte 7 giorni) dopo pasqua. Ripetere 7 volte i 7 giorni della settimana è il modo simbolico, più perfetto per indicare la perfezione contenuta in questa festa.

 

Nel mondo ebraico, origine della festa cristiana, è la festa della raccolta/vendemmia, dunque la festa dei doni della madre natura all’uomo. È Dio che creò la natura così generosa ed è lui che nascose in essa i suoi doni per l’essere umano. Nel mondo Cristiano, la festa conserva il suo significato originale e ci aggiunge sopra i doni morali e psicologiche, che Dio dopo la pasqua cristiana, effonde su suoi figli adottivi. Questi devono riacquistare la sua immagine e la sua somiglianza persa a causa delle trasgressioni commesse da loro da generazione in generazione.

Per questa ragione, Dio, attraverso il suo spirito della verità e grazia alla risurrezione di suo Figlio Gesù Cristo, effonde questi doni: Sapienza, Intelletto, Consiglio, scienza, fortezza, pietà e timore di Dio.. Quattro dei 7 doni (Sapienza, Intelletto, Consiglio, scienza) riguardano l’energia sapienziale, dell’essere umano che gli permette di domare ed amministrare sé stesso, sua famiglia/suo ambiente e l’intera creazione. Due di essi (Fortezza e Pietà) riguardano il suo essere psico-affettivo, che gli permettono di combattere e di sopportare durante la sua amministrazione saggia, nonostante le difficoltà che potrebbero ostacolarlo. L’ultima invece (Timore di Dio), riguarda il senso proprio della sua vita, da dove viene e per quale traguardo ed obbiettivo fu creato. Quest’ultimo esistenziale appoggia tutti i doni precedente e ne fa la piattaforma che gli dà la spinta/la motivazione per gestire con empatia e giustizia tutto il creato.

Essere un Cristiano, cari fratelli e sorelle, non è dunque appartenere ad una religione, ma scegliere coscientemente e con sapienza uno stile di vita sublime, basato sull’intelletto per conoscere noi stessi, gli altri e le nostre origini; orientato invece verso tutto il creato con empatia e misericordia affettiva onesta, in vista di portarci e portare tutto e tutti alla perfezione nella diversità e non la perfezione privata, personale isolata, che comunque non esiste mai.

Buone feste e tante benedizioni mediante la vostra sapienza donatavi dallo Spirito della verità e di Sapienza.

 

 

 

                                       P. Marwan Youssef

 

 Le 6 lettere greche/die 6 griechische Buchstaben

  • Le lettere verticali formano la parola „fos“, cioè „luce“.
  • Die vertikale Buchstaben bilden das Wort „Fos“, nämlich „Licht“.
  • Le lettere orizzontali formano la parola „Zoe“, cioè „vita“.
  • Die horizontale Buchstaben bilden das Wort „Zoe“, nämlich „Leben“.

 

Giovanni 10,10 come Motto/Die Bibelstelle Johannes 10,10 als Motto

  • Io sono venuto perché abbiano la vita, e l’abbiano in abbondanza. (Gv 10,10).
  • Ich bin gekommen, damit sie das Leben haben und es in Fülle haben. (Johannes 10,10).

L’acronimo MCI/Das MCI Akronym

  • L’abbreviazione MCI sta per Mission Cattolica Italiana.
  • Die MCI Abkürzung steht für Mission Cattolica Italiana.

 

 

 

 

 

Designed by: P. Marwan Youssef